2.3.0 Misura Servizi Territoriali

 

2.3.2 Intervento università

 

a) Ampliamento strutture

b) Sicurezza

  

PROPONENTI

 

Università degli Studi del Sannio

 

A.L.M. srl.

 

 

Indice

 

 

 

 

 

 

Scheda università

      

      

       

L’intervento relativo all’Università del Sannio si segnala per la sua valenza sistemica. Lo sviluppo sostenibile del territorio infatti non può prescindere dalla formazione culturale derivante dalla università. Tale intervento,  oltre alla valenza puntuale,  serve quindi a conferire all’intero programma Calidone una valenza strategica e sistemica.

Il primo intervento che si propone ha come riferimento il recupero,  peraltro già previsto dal Piano regolatore del Comune di Benevento,  di due stabili situati nel capoluogo,  al Rione Libertà,  una delle zone della città oggetto di piani di recupero da parte dell’Amministrazione Comunale.

L’intervento più rilevante relativo all’Università compreso nel Programma Calidone è senz’altro quello localizzato nel Comune di Buonalbergo. Attualmente l’Università occupa una struttura di proprietà del Comune di Buonalbergo di superficie utile di circa 2.600 mq,  con annessa mensa,  foresteria e parcheggio. Il Comune,  di concerto con l’EDISU,  gestisce un servizio di navetta gratuito con Benevento. Lo sviluppo ulteriore di tale sede universitaria,  così come espresso dal progetto compreso nel Programma Calidone,  potrebbe realizzarsi attraverso l’utilizzazione di due immobili,  di proprietà dell’Amministrazione Provinciale,  che insistono sulla stessa area universitaria,  e che l’Amministrazione Provinciale ha sempre dichiarato di voler mettere a disposizione dell’Ateneo.

Il progetto prevede la ristrutturazione generale di due edifici,  ubicati in aree limitrofe di Via Aia del Re,  ad una quota di circa 597 m/l.m.,  sulle pendici meridionali di Monte Chiodo. I due edifici,  realizzati in epoche diverse e con strutture e materiali diversi,  si presentano in uno stato di conservazione coerente con i diversificati caratteri temporali e strutturali. Entrambi,  però,  risultano esenti da dissesti strutturali di particolare rilevanza,  soprattutto con riferimento a fenomeni di instabilità geomorfologica,  ovvero a cedimenti dei piani fondali per differenziazione dei caratteri geolitologici,  geostrutturali,  idrogeologici,  geotecnici. 

Gli immobili sono inclusi nel Piano Regolatore generale vigente nelle aree per attrezzature di interesse territoriale – università e in aree per spazi pubblici attrezzati a parco per il gioco e lo sport.

Tale destinazione urbanistica permette l’immediata utilizzazione di detti immobili per la creazione di una struttura universitaria di ottimo livello,  consentendo una nuova articolazione delle funzioni didattiche,  ricettive e sportive.  Il Comune di Buonalbergo ha già in corso il finanziamento di una palestra coperta polifunzionale per un importo di un miliardo di lire,  che metterebbe a disposizione del progetto. A tale struttura potrebbe affiancarsi una piscina coperta,  in fase di progettazione,  e l’organizzazione a verde ed attività sportive all’aria aperta.  Innoltre,  si rende proponibile il progetto a suo tempo redatto dalla stessa Amministrazione Provinciale di un collegio universitario per 70 posti letto e l’utilizzazione di una cascina settecentesca di buon livello architettonico con annessa torre colombaia per funzioni di rappresentanza.  Il progetto relativo all’Università ha avuto l’approvazione dell’Università degli Studi del Sannio,  con riunione del 26.04.99.

L’importo totale dell’investimento previsto nel Comune di Buonalbergo è di lire 5 miliardi.

Infine,  l’intervento universitario si completa con il progetto previsto dalla A.L.M.  S.r.l.,  società proprietaria di un’area contigua all’attuale struttura universitaria sita in Benevento presso la Rotonda delle Scienze. Con tale progetto si prevede un ampliamento della sede universitaria esistente,  di modo da dotarle di ulteriori spazi,  al fine di accrescere il numero di studenti,  e di fornire loro attrezzature migliori e più moderne.

Il complesso è costituito da 5 immobili da realizzarsi in tre costruzioni,  e prevede per le aree esterne la realizzazione di due parcheggi,  di una area sport e di verde attrezzato.

In totale,  si prevedono mq 8.600 di edilizia a funzioni universitaria e mq 2.000 di seminterrato per parcheggi. L’opera non presenta difficoltà tecniche o amministrative; si evidenzia che l’area è disponibile in quanto di proprietà della proponente ALM Srl e quindi utilizzabile senza attendere espropri o altre procedure. La destinazione è quella universitaria e conforme all’intento di programma di cui al DM del 29 aprile 1997,  e pertanto il rilascio della concessione edilizia è semplificato.

L’attuazione degli interventi universitari è disciplinato dall’Accordo di programma sottoscritto dal Ministero con le Amministrazioni locali di istituzione dell’Università del Sannio.

   

Torna su